Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2010

Dedicato a chi ci ha fatto ridere tanto.

Read Full Post »

Che possiate attraversare la giornata con un tocco di spensierata leggerezza. Applausi compresi.

Read Full Post »

“Osservate con quanta previdenza la natura, madre del genere umano, ebbe cura di spargere ovunque un pizzico di follia. Infuse nell’uomo più passione che ragione perché fosse tutto meno triste, difficile, brutto, insipido, fastidioso. Se i mortali si guardassero da qualsiasi rapporto con la saggezza, la vecchiaia neppure ci sarebbe. Se solo fossero più fatui, allegri e dissennati godrebbero felici di un’eterna giovinezza. La vita umana non è altro che un gioco della Follia.”

Erasmo da Rotterdam,’Elogio della Follia’

Read Full Post »

Donne! Non è arrivato l’arrotino. No. Ma è a voi che ci rivolgiamo affettuosamente, richiamandovi a un amor proprio dimenticato, bistrattato, troppe volte declassato al livello, per essere à la page, del precariato giovanile  nazionale. Non è chiaro?

Nonostante i passati 60 anni vi abbiano regalato nobili  conquiste della parità dei diritti civili, l’intrinseca diversità dei due sessi (e parliamo dei due sessi “base”) continua a essere evidente come l’alone di sudore su quella camicetta verde mela che non mettete mai dopo il solstizio d’estate.

L’unione tra queste due diversità continua comunque a garantire la continuità della specie umana, seppur forse non la qualità. Come nessuno vi ha mai rivelato, ciò avviene grazie alla fecondazione dell’ovulo da parte di uno spermatozoo e dalla nascita di numerosi pargoli.  Gli evoluzionisti direbbero che affinchè i geni si propaghino indisturbati e mutino per elevare il (comunque basso) livello di qualità, c’è bisogno che i più duri la vincano.

Come abbiamo imparato alle medie, vincono quelli che hanno il collo più lungo.

(altro…)

Read Full Post »

Durante il racconto del brigadiere generale, la guida scuoteva la testa e quando il racconto fu terminato:

-Il sacrificio che avrà luogo domani al levar del giorno non è volontario – diss’egli.

– Come lo sapete?

– E’ una storia che tutti conoscono nel Bundelkund – rispose la guida.

– Però, quella infelice non sembrava fare alcuna resistenza – fece osservare sir Francis Cromatry.

– Questo è perché l’hanno inebriata di fumo di canapa e di oppio.

– Ma dove la conducono?

– Alla pagoda di Pillaji, a due miglia da qui. Là passerà la notte in attesa dell’ora del sacrificio.

– e il sacrificio avrà luogo…?

– Domani al primo spuntar del giorno.

(altro…)

Read Full Post »

Sveglia! Forza che è ora di alzarsi! Iniziamo con brio?

Read Full Post »

Quando le escort si chiamavano in un altro modo e la vita era più facile…

Read Full Post »

Older Posts »